Tensioni Italia-Francia su opere Leonardo Da Vinci al Louvre

'Rapporti tra Parigi e Roma ormai ridotti ai minimi termini'

23 novembre, 14:17

(ANSAmed) - PARIGI, 23 NOV - "Tensione franco-italiana su Leonardo Da Vinci": questo il titolo con richiamo in prima pagina che il quotidiano Le Monde dedica oggi al nuovo fronte aperto tra Roma e Parigi.

La vicenda nasce in seguito alle dichiarazioni della sottosegretaria alla Cultura, Lucia Borgonzoni (Lega), che vuole rivedere l'accordo concluso tra i due Paesi per il prestito di diverse opere di Leonardo al Louvre, in occasione di una mostra a Parigi per celebrare i 500 anni dalla morte del genio toscano fissata per l'autunno 2019. In cambio, secondo l'intesa sancita dall'ex ministro della Cultura Dario Franceschini, Parigi si impegnava a prestare opere di Raffaello per un'altra mostra alle Scuderie Papali del Quirinale nel 2020, in coincidenza con i 500 anni dalla scomparsa di questo altro grande maestro del Rinascimento.

La commemorazione di Leonardo, scrive Le Monde, "suscita vive tensioni tra la Francia e l'Italia" oltre che "frizioni" nei rapporti diplomatici tra i due Paesi ormai ridotti "ai minimi termini", con il tradizionale vertice italo-francese - che quest'anno avrebbe dovuto tenersi a Roma - "scomparso dalle agende ufficiali". "Trattative sono in corso", assicura una fonte citata da Le Monde, aggiungendo però che la Francia "non ha ancora ricevuto l'invito". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo