Gilet gialli: Consiglio d'Europa a Francia, basta armi Lbd

26 febbraio, 13:04

(ANSAmed) - PARIGI, 26 FEB - Il Consiglio d'Europa chiede alla Francia di sospendere l'uso dei cosiddetti flash-ball, o Lbd, le armi non letali date in dotazione alla polizia francese che in questi ultimi mesi hanno causato numerosi feriti durante le manifestazioni dei Gilet gialli. L'appello è contenuto in un documento rivolto al governo del presidente Emmanuel Macron dalla commissaria ai diritti umani del Consiglio d'Europa, Dunja Mijatovic.

Nel memorandum rivolto all'amministrazione di Macron, Dunja Mijatovic invita la Francia a "rispettare meglio i diritti dell'uomo", a "non fornire restrizioni eccessive alla libertà di riunione pacifica" e a "sospendere l'uso" dei controversi lanciatori Lbd (Lanceur de Balles de défense), successori del vecchio flash-ball dato in dotazione ai 'flics' francesi. Un appello è inoltre rivolto affinché Parigi riveda "al più presto" la dottrina d'uso di queste armi non letali. Per la commissaria bosniaca, gli Lbd dovrebbero essere provvisoriamente sospesi. Al governo viene inoltre chiesto di pubblicare dati precisi sui feriti. In questi ultimi tre mesi di proteste, le armi anti-sommossa Lbd con pallottole in gomma da 40 millimetri hanno causato numerosi feriti, diversi dei quali hanno perso l'occhio o la mano, scatenando accese proteste nell'opinione pubblica. Il Consiglio di Stato ha pero' respinto nelle scorse settimane l'ipotesi di sospendere l'uso di queste armi. Per il ministro dell'Interno, Christophe Castaner, le forze dell'ordine ne hanno "bisogno". "Se non ne avessero - ha osservato - l'unica alternativa sarebbe il corpo a corpo o l'uso dell'arma di servizio. Nel contesto attuale capite bene dove potrebbero condurci". Il commissariato ai Diritti Umani è un'istituzione indipendente del Consiglio d'Europa, l'organismo di 47 Stati membri con sede a Strasburgo, da non confondere con l'Unione europea. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo