Covid: Giordania, polizia disperde manifestazioni protesta

Ondata di sdegno per la morte di 9 pazienti in ospedale

16 marzo, 15:05

(ANSAmed) - TEL AVIV, 16 MAR - La polizia giordana ha fatto ricorso ieri a gas lacrimogeni e ha compiuto arresti per disperdere manifestazioni di protesta avvenute ad Amman contro le severe misure imposte dal governo per far fronte alla pandemia di coronavirus. Si è trattato secondo i media della seconda nottata di disordini ad Amman ed altrove in Giordania.

Queste manifestazioni rientrano nell'ondata di sdegno seguita alla morte, sabato, di nove persone (per lo più affette da coronavirus) in un ospedale di Salt per l'esaurimento delle scorte di ossigeno.

In un messaggio alla Nazione re Abdallah, secondo l'agenzia Petra, ha assicurato ieri che non ci sarà tolleranza verso chi abbia peccato di negligenza. Ma ha anche consigliato alla popolazione di guardarsi da chi vorrebbe adesso diffondere discordia sociale.

Ieri il premier Bishar al-Khasawneh ha fatto il punto col governo sulla situazione epidemiologica. Nella giornata di ieri si è avuto un ulteriore aggravamento con 82 decessi e 9.400 nuovi contagi. Il premier ha dato istruzione di garantire il più possibile la vita dei cittadini e di mantenere al tempo stesso l'ordine pubblico, che include fra l'altro un coprifuoco notturno.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo