Siria: vescovi rapiti; anche Atene non conferma liberazione

Diocesi Aleppo, nessun contatto con i due arcivescovi ortodossi

24 aprile, 11:00

(ANSAmed) - ATENE, 24 APR - Il governo greco non crede che i due arcivescovi greco-ortodossi sequestrati lunedi' in Siria siano stati effettivamente liberati come riferito ieri dal sito d'informazione vaticana Zenit.org in lingua araba. Lo rende noto un comunicato del ministero degli Esteri greco.

"Diversi media internazionali e greci, citando varie fonti, hanno dato notizia della liberazione dei due vescovi. Sinora, pero', queste informazioni non sono state confermate ufficialmente", e' detto nel documento che si conclude affermando: "nel caso di sviluppi confermati, sara' diffuso un apposito comunicato".

Anche la diocesi greco ortodossa di Aleppo, nel nord della Siria, non conferma la liberazione dei due vescovi. "Non abbiamo notizie, non possiamo dire che sono stati liberati", ha riferito padre Ghassan Ward, citato dalla France Presse. "Non abbiamo avuto alcun contatto" con i due religiosi, gli arcivescovi ortodossi Gregorios Ibrahim e Paul Yazigi, "siamo molto preoccupati", ha sottolineato il padre.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo