Immigrazione: Consiglio Europa boccia Grecia

Rapporto denuncia trattamenti 'inaccettabili' per irregolari

16 ottobre, 13:34

(ANSAmed) - STRASBURGO, 16 OTT - In Grecia gli immigrati irregolari sono tenuti in condizioni "totalmente inaccettabili" nelle stazioni di polizia di tutto il Paese, e nonostante la situazione migliori nei cosiddetti "centri di partenza", anche qui è lontana dall'essere ottimale. La denuncia è contenuta nel rapporto del Comitato per la prevenzione della tortura del Consiglio d'Europa, e si basa sui dati raccolti durante la visita effettuata nell'aprile del 2013. Nel rapporto è elencato anche un alto numero di casi di immigrati vittime di razzismo e di maltrattamenti da parte delle forze dell'ordine.

L'organismo del Consiglio d'Europa dedica diverse pagine alla descrizione delle condizioni in cui versano le celle delle stazioni di polizia del Paese. Qui immigrati irregolari e cittadini greci arrestati o già condannati, passano anche fino a 10 mesi in celle fetide, dove contraggono malattie, non hanno di che lavarsi, a volte il cibo è insufficiente e spesso dormono per terra. Infine, il Comitato afferma che i "centri di partenza" sono un passo nella giusta direzione. Ma anche qui sono stati osservati problemi di cattiva manutenzione, sovraffollamento, e casi di maltrattamento.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo