Turismo: Attica, la regione di Atene è tutta da esplorare

Presidente Patoulis, destinazione ricca 365 giorni all'anno

03 gennaio, 16:35

Sunset at the temple of Poseidon, Athens [ARCHIVE MATERIAL 20080220 ] Sunset at the temple of Poseidon, Athens [ARCHIVE MATERIAL 20080220 ]

(di Patrizio Nissirio) (ANSAmed) - ROMA, 3 GEN - Atene fa ormai notizia come una delle destinazioni più affascinanti ed innovative d'Europa, e offre ai visitatori molto più delle sue attrazioni classiche - dal Partenone al Museo archeologico, al quartiere della Plaka - con musei ultramoderni, vita notturna con pochi eguali, gastronomia sempre più raffinata. Ma l'Attica, la regione che circonda la capitale ellenica, è ancora tutta da scoprire.

E questa scoperta è l'obiettivo del presidente regionale Giorgos Patoulis. "Noi vogliamo offrire al viaggiatore una scelta di attività e temi turistici che duri 365 giorni all'anno - dice Patoulis ad ANSAmed - C'è un clima ideale per tutto l'anno, e la morfologia dell'Attica la rende un luogo perfetto per gli escursionisti. Vogliamo promuovere tutte le le attrazioni turistiche, d'intesa con i 66 comuni che la compongono, così da evidenziare le zone ancora poco conosciute.

Vogliamo anche svilupparne la costa e le isole, all'insegna dello sviluppo sostenibile, del turismo blu e dell'economia circolare, sottolineando la qualità ambientale di tutto il bacino. Intendiamo anche sviluppare una rete di trasporti con idrovolanti. tale da toccare le isole argo-saroniche, Kythira e Antikythira. Infine, la cultura: vogliamo percorsi culturali in tutta l'Attica, una rete di siti archeologici e musei". Patoulis pensa anche ad altri modi per attrarre visitatori: "Stiamo studiando la possibilità di usare i siti olimpici di Atene 2004 per ospitare grandi eventi sportivi e giochi internazionali". Ma anche "proteggere i centri storici e gli edifici di Atene, Pireo, Kifissia, Lavrio e Elefsina (che nel 2021 sarà capitale europea della Cultura), collegandoli tra loro e con località di rilevanza storica ateniese, come Megara e l'isola di Aegina". "Inoltre, ci impegniamo a rendere l'Attica la metropoli della salute e del benessere del mondo e riteniamo che questa sia la chiave per lo sviluppo del turismo sostenibile, poiché il turismo della salute e del benessere è ciò che sposta i viaggiatori in aree meno affollate. Dopotutto, il turismo della salute si affianca al turismo del benessere e al turismo terapeutico, all'agriturismo, all'alimentazione, al turismo marittimo, all'ecoturismo e molti altri, che contribuiscono a migliorare il profilo turistico multidimensionale".

IL VIDEO DELLA 'CIVETTA', SIMBOLO DELLA SAGGEZZA, CHE SORVOLA L'ATTICA


Per il governatore tutto ciò prevede lo sviluppo ulteriore delle infrastrutture già molto solide nella regione - si pensi alla rete ferroviaria e metropolitana, all'efficiente aeroporto Eleftherios Venizelos, ai porti di Pireo, Rafina e Lavrio. E alle parole del governatore si uniscono quelle di Theodoros Koutsogiannopoulos, assessore regionale al Turismo: "A tutto questo bisogna sommare un valore aggiunto: la sicurezza di Atene e di tutta l'Attica. E tra le nostre strategie c'è anche quella di promuovere la regione a 360 gradi in Italia, e stringere ancora di più i rapporti tra l'Italia ed Atene negli ambiti culturale e turistico". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo