Migranti: Unhcr, Grecia ridistribuisca rifugiati isole Egeo

'Altre regioni greche se ne facciano carico,Ue assicuri risorse'

07 febbraio, 17:47

(ANSAmed) - ROMA, 7 FEB - L'Unhcr esorta la Grecia a intensificare gli sforzi per porre fine alle allarmanti condizioni di sovraffollamento e di precarietà in cui vivono i richiedenti asilo e i migranti presenti sulle cinque isole egee di Lesbos, Chios, Samos, Kos, e Leros. Lo si legge in un comunicato dell'agenzia dell'Onu per i rifugiati, che chiede che siano ridistribuiti in altre regioni greche e che l'Ue metta a disposizione risorse.

L'Unhcr - si legge - si appella da tempo al Governo greco affinché adotti misure emergenziali per accelerare i piani volti a trasferire un numero maggiore di richiedenti asilo in alloggi adeguati sulla terraferma. Attualmente, sono oltre 36.000 i richiedenti asilo presenti nei centri di accoglienza dislocati sulle cinque isole, i quali, in origine, erano destinati a ospitare fino a 5.400 persone.

"La Grecia - scrive ancora l'Unhcr - si è dimostrata generosa e compassionevole nei confronti dei rifugiati, nonostante la situazione estremamente complessa, e le isole Egee orientali si sono assunte oneri e responsabilità enormemente sproporzionati.

È di fondamentale importanza che altre regioni greche assicurino maggiore solidarietà per contribuire ad allentare la pressione, facendosi carico dei richiedenti asilo da trasferire e mettendo a disposizione ulteriori posti in accoglienza. È necessario, inoltre, che l'Europa assicuri risorse, competenze e solidarietà per sostenere la risposta della Grecia. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo