Migranti:Grecia, da marzo al via costruzione 'centri chiusi'

Ministro, per le persone in attesa di espulsione verso Turchia

10 febbraio, 14:45

(ANSAmed) - ROMA, 10 FEB - La costruzione di centri 'chiusi' per migranti in attesa di espulsione dalla Grecia prenderà il via a marzo sulle isole dell'Egeo: lo ha annunciato oggi il ministro alle Migrazioni greco Notis Mitarakis, precisando che le strutture saranno operative in estate. Parlando a Skai Tv Mitarakis ha detto che i nuovi campi rimpiazzeranno hotspot come quello di Moria a Lesbos, dove le condizioni dei migranti sono molto difficili a causa del sovraffollamento. Nelle intenzioni del governo, esse serviranno ad accelerare l'espulsione verso la Turchia di chi non ha ottenuto l'asilo e a limitare l'ingresso di nuovi migranti. Il progetto viene osteggiato dai residenti e dalle amministrazioni locali delle isole dell'Egeo orientale - Lesbos, Samos, Kos, Chios - esasperati dalla crescente presenza di migranti e che non credono alla promessa chiusura dei campi già esistenti. Mitarakis ha spiegato che i nuovi centri ospiteranno fino a 20.000 persone, e che ogni migrante potrà restare fino a tre mesi. Il governo spera di arrivare a 200 persone rimandate in Turchia ogni settimana. Il governo di Ankara, ha detto, sta attualmente cooperando sulle operazioni di rinvio in Turchia.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo