Archeologia: Betlemme, scoperto calamaio di 2000 anni fa

Ritrovato fra i resti di un grande edificio

18 settembre, 13:50

(ANSAmed) - TEL AVIV, 18 SET - Un calamaio di argilla risalente a duemila anni fa è stato ritrovato fra i resti di un grande edificio a sud di Betlemme, nell'area archeologica di Khirbet Brachot ai bordi del deserto di Giudea. Lo ha reso noto il responsabile per l'archeologia nell'Amministrazione civile israeliana per la Cisgiordania. Si tratta, ha aggiunto, di un reperto molto raro nel suo genere: finora negli scavi israeliani ne erano stati recuperati solo una decina.

Rimasto intatto nei secoli, il calamaio è composto da un cilindro dalla base di alcuni centimetri e da un raffinato manico ricurvo. Studiosi del vicino Centro accademico Herzog ritengono possibile che appartenesse ad uno scriba o ad un commerciante. Secondo i media il calamaio è ritenuto contemporaneo alle celebri pergamene di Qumran, venute alla luce decenni fa sulla sponda occidentale del Mar Morto. La sua presenza in una zona relativamente remota (40 chilometri a sud di Gerusalemme) pare confermare che all'epoca la diffusione della scrittura fosse alquanto estesa. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo