Balcani:media,Francia propone nuovi principi su allargamento

'Processo graduale, strette condizioni, via capitoli'

18 novembre, 11:42

(ANSAmed) - BELGRADO, 18 NOV - La Francia ha avanzato una proposta contenente nuovi principi per l'integrazione dei Paesi dei Balcani occidentali nella Ue. Come riferisce l'agenzia serba Beta, per Parigi ogni nuova strategia di integrazione europea dei Balcani occidentali deve basarsi su principi di un graduale avvicinamento, strette condizioni, benefici tangibili e reversibilità. "Una volta aperti i negoziati, il processo di integrazione non si baserà più sull'apertura progressiva del maggior numero possibile di capitoli tematici, ma piuttosto su una serie di stadi consecutivi che formeranno blocchi coerenti di politiche, con uno schema stabilito dalla Ue e basato su caratteristiche specifiche di ogni Paese candidato", afferma il documento francese di cui dà notizia Beta. La Francia, si sottolinea al tempo stesso nel documento, appoggia in modo 'non ambiguo', l'adesione alla Ue dei Balcani occidentali, compreso il Kosovo, con lo stato di diritto che resta pilastro centrale nel processo negoziale, dall'inizio alla fine, avendo come obiettivo finale l'ingresso dell'intera regione nell'Unione europea. Il presidente francese Emmanuel Macron a più riprese ha detto negli ultimi tempi che l'allargamento della Ue potrà proseguire solo dopo che l'Unione si sarà riformata al suo interno consolidando le proprie strutture e istituzioni. E nell'ultimo consiglio europeo del mese scorso Parigi ha bloccato il via libera all'avvio del negoziato di adesione con Macedonia del Nord e Albania.

(ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo