Croazia, sei mesi per sbloccare negoziati allargamento Ue

Impegnata perché il summit di Zagabria di maggio sia un successo

09 gennaio, 18:30

(ANSAmed) - ZAGABRIA, 9 GEN - La Croazia punta sullo sblocco dei negoziati sull'allargamento dell'Ue ai Balcani, scommette su un cambio di posizione della Francia (che nell'autunno scorso aveva messo il veto sull'avvio dei colloqui d'adesione con la Macedonia del Nord e l'Albania), e si impegna affinché il summit di Zagabria, convocato per il 7 maggio - dove i leader dell'Unione siederanno con quelli dei Balcani occidentali - sia un successo.

Ne ha parlato il premier Andrej Plenkovic in una conferenza stampa col leader del Consiglio europeo Charles Michel, in occasione delle cerimonie per l'avvio della prima presidenza di turno croata del Consiglio dell'Ue. Plenkovic, che di recente ha incontrato il capo dell'Eliseo Emmanuel Macron, ha evidenziato che il nuovo commissario Ue all'Allargamento, Olivér Várhelyi, sta lavorando ad un documento di revisione dei negoziati di adesione, che potrebbe ottenere il gradimento di Parigi, e portare ad uno sblocco delle trattative nei prossimi sei mesi di presidenza. "La Croazia sente la responsabilità di promuovere e sostenere i Paesi dell'area, nell'avvicinamento all'Ue", ha detto Plenkovic, ricordando che il suo Paese è stato l'ultimo a diventare membro dell'Ue, nel 2013, ed ora è pronto "per entrare a far parte dell'area Schengen e della moneta unica". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo