Libano: dieci anni da inizio operazione 'Leonte'

Oltre mille i 'caschi blu' italiani Unifil a confine con Israele

10 novembre, 11:29

(ANSAmed) - BEIRUT, 10 NOV - Gli oltre mille 'caschi blu' del contingente italiano dell'Unifil hanno ricordato insieme con il comandante del Settore Ovest, generale Ugo Cillo, il decennale dell'inizio dell'operazione 'Leonte', la partecipazione italiana alla forza di interposizione dell'Onu nel sud del Libano, avviata con la risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dopo la guerra tra Israele ed Hezbollah nell'estate del 2006. L'8 novembre di quell'anno il generale Paolo Gerometta, allora comandante della Brigata di cavalleria "Pozzuolo del Friuli" assunse il comando del Sector West di Unifil. Poco dopo il generale italiano Claudio Graziano - attuale capo di Stato maggiore della Difesa - assunse il comando dell'intera missione Onu. In questi dieci anni i soldati italiano hanno svolto oltre 231 mila attività operative (pattuglie, observation point, attività congiunte con le forze armate libanesi), realizzato oltre 750 progetti di cooperazione civile militare (rifacimento di tratti di strade, illuminazione pubblica, ristrutturazione di scuole, ambulatori), svolte oltre 1100 interventi di sminamento e bonifica di ordigni inesplosi. "In questa terra - ha affermato il generale Cillo - continueremo a lavorare con costanza per garantire al popolo libanese la tranquillità che merita".

(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
Vai al sito: EY

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo