Libano: a migliaia a Beirut per protestare contro carovita

Cresce il malcontento per le difficoltà socio-economiche

17 dicembre, 13:48

(ANSAmed) - BEIRUT, 17 DIC - Migliaia di manifestanti si sono radunati a Beirut per protestare contro il carovita, le crescenti difficoltà socio-economiche e il perdurare dello stallo politico e istituzionale. Era dalle proteste popolari del 2015 che la capitale libanese non vedeva un afflusso massiccio di manifestanti anti-governativi.

Il corteo si è svolto ieri ed è stato organizzato dal Partito comunista libanese e da alcune sigle di sindacati non schierate con i principali partiti confessionali, alleati al governo da convergenze di interessi economici e politici. L'attuale governo libanese è guidato da Saad Hariri, incaricato di formare il nuovo esecutivo. Dalle elezioni del maggio scorso a oggi però Hariri non è riuscito nell'intento e i negoziati sono ancora in corso.

Hezbollah, partito armato anti-israeliano e filo-iraniano, svolge un ruolo di primo piano nella formazione del governo e nel determinare gli equilibri politici libanesi. Il Partito di Dio è alleato del presidente della Repubblica Michel Aoun, del presidente del parlamento Nabih Berri, e da settimane cerca di trovare un accordo col premier Hariri. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo