Libano: Di Maio ai militari italiani, date grande contributo

Vede ministro Esteri Bassil, auspica un governo prima possibile

23 dicembre, 15:42

(ANSAmed) - BEIRUT, 23 DIC - L'Italia "dà un grande contributo alla stabilità del Libano e lo fa anche con la missione Unifil": lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio oggi in visita alla base militare di Shamaa, nel sud del Libano, dove ha sede il comando del contingente italiano della missione Onu. "I nostri soldati sono qui per assicurare a questa regione pace, stabilità e sviluppo economico", ha aggiunto Di Maio, che ha augurato ai militari "buon Natale e buone feste", ringraziandoli per "il sacrificio di rimanere lontani dalle famiglie in questo periodo di feste".

Di Maio ha incontrato oggi a Beirut il suo omologo, il ministro uscente Gibran Bassil, dopo mesi di violente contestazioni popolari che hanno portato alle dimissioni del premier Saad Hariri. Di Maio ha auspicato oggi la "formazione il prima possibile del prossimo governo libanese".

Il nuovo premier incaricato Hassan Diab è impegnato in consultazioni per la creazione del nuovo esecutivo. All'Italia, ha detto il ministro degli Esteri, "serve un interlocutore molto più solido, anche per la missione Unifil". "L'Italia - ha concluso parlando alla base militare italiana di Shamaa, sede del comando del contingente italiano di Unifil - c'è e c'è sempre stata, nel sostegno alla stabilità di questa regione".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo