Libano: compagnia aerea annulla pagamenti solo in dollari

Dopo le dure proteste

17 febbraio, 12:02

BEIRUT - La compagnia aerea di bandiera libanese, Middle East Airlines (Mea), ha annullato nelle ultime ore una decisione, annunciata ieri, di accettare pagamenti solo in dollari statunitensi nel contesto della crescente svalutazione della lira libanese.
Dall'estate scorsa il Libano è scosso da una profonda crisi economica e finanziaria, accentuata dalle massicce e prolungate proteste popolari scoppiate a Beirut e in altre zone del Paese a metà ottobre. Le banche hanno imposto da metà novembre delle forti restrizioni, limitando la circolazione dei dollari - dal 1997 usati correntemente in ogni transazione economica come la lira locale - e bloccando i trasferimenti esteri. Rispetto al cambio ufficiale di un dollaro comprato a 1.500 lire locali, la divisa statunitense è cambiata nel mercato dei cambiavalute regolari a circa 2.400 lire. I prezzi delle merci al consumo sono saliti fino al 30% in pochi mesi e il tasso di disoccupazione è salito specialmente nelle regioni più depresse. In questo contesto, e considerando che la diaspora libanese nel mondo conta più di 20 milioni di persone sparse in Africa, Asia, Europa, America e Australia, la Mea aveva ieri annunciato di non accettare pagamenti in lire libanesi ma soltanto in dollari. Ma centinaia di persone si sono assembrate agli uffici della Mea in aeroporto - gli unici sportelli aperti la domenica - per tentare di acquistare biglietti prima dell'entrata in vigore della nuova decisione. Intanto sui social media apparivano numerose e dure critiche alla decisione della Mea, spingendo il governo di Hassan Diab - timoroso di nuove proteste popolari - a trovare un accordo con i vertici della compagnia aerea per cancellare la nuova misura.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo