Coronavirus: Banca del Libano approva prestiti straordinari

Per gli imprenditori e le imprese in difficoltà

23 marzo, 14:47

(ANSAmed) - BEIRUT, 23 MAR - In Libano, che entra nella seconda settimana di "emergenza sanitaria" decretata dal governo lo scorso 15 marzo per far fronte alla pandemia di Covid-19, la Banca centrale ha oggi pubblicato una circolare che avvia un meccanismo di accesso a prestiti facilitati per imprenditori e imprese in difficoltà dopo la chiusura di gran parte delle aziende private. Secondo l'agenzia governativa libanese Nna, la circolare n.547 permette alle banche libanesi di accordare prestiti alle società che non riescono a far fronte al pagamento degli stipendi dei loro dipendenti e dei debiti accumulati in questi mesi e che si accumuleranno nelle prossime settimane. Il governo libanese ha annunciato la bancarotta finanziaria all'inizio di marzo. E le banche del paese sono da mesi sotto pressione a causa della carenza di liquidità di dollari statunitensi e nel contesto della contestazione anti-governativa scoppiata a ottobre. Gli istituti di credito hanno di fatto imposto da novembre un controllo dei capitali e hanno limitato il trasferimento di danaro all'estero. La circolare della Banca centrale ha previsto condizioni straordinarie ai prestiti che potranno essere accordati a tasso zero, sia in dollari che in lire libanesi. Il rimborso potrà avvenire in cinque anni a partire dal 1 giugno prossimo. Gli industriali libanesi avevano proprio oggi chiesto al governo di mettere in piedi un meccanismo di sostegno alle imprese costrette a interrompere la produzione o a ridurla al minimo. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo