Coronavirus: Libano, governo 'chiude' più di 100 località

Contagi e decessi continuano ad aumentare in varie zone

02 ottobre, 13:24

- BEIRUT, 02 OTT - Più di cento località libanesi saranno messe in quarantena per una settimana a partire da domenica prossima per cercare di fermare la diffusione della pandemia di coronavirus nel paese. Da luglio, il Libano ha visto crescere in maniera esponenziale il numero dei casi positivi (40mila) e i decessi attribuiti al coronavirus. (374) Il ministero degli interni ha diffuso oggi una circolare secondo la quale 111 tra cittadine e località minori, sparse in tutto il paese, saranno completamente isolate da domenica 4 ottobre fino al 12 ottobre.

Gli abitanti di queste località sono chiamati a restare a casa, a non muoversi o mescolarsi con altre persone e a indossare mascherine quando sono costretti ad uscire.

Tutte le istituzioni pubbliche e le aziende private di queste città e località dovranno chiudere i battenti durante questo periodo. Tutti gli eventi sociali, feste e raduni saranno vietati. Le autorità civili si coordineranno con le autorità religiose per annullare cerimonie e altri eventi religiosi.

La decisione di revocare la chiusura di queste località sarà presa sulla base dei risultati dei test sanitari, del calo del numero di contagiati e del rispetto da parte degli abitanti delle misure precauzionali.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo