Libano: foll al funerale di Loqman Slim a Beirut

Intellettuale ucciso sepolto nel giardino della sua casa

11 febbraio, 13:18

(ANSAmed) - BEIRUT, 11 FEB - Di fronte a una folla commossa si sono svolti oggi alla periferia sud di Beirut, roccaforte di Hezbollah, i funerali di Loqman Slim, il 58enne intellettuale, editore e attivista politico sciita ritrovato morto, esattamente una settimana fa nel sud del Libano con segni di colpi di arma da fuoco.

Alle esequie, svoltesi nel giardino della casa familiare di Slim, c'erano i suoi parenti più stretti, collaboratori, amici, dignitari religiosi musulmani e cristiani, alcuni esponenti politici libanesi vicini a Slim, oltre agli ambasciatori in Libano di Stati Uniti e Germania.

La moglie di Slim, Monika Borgman, è di nazionalità tedesca e con lei Slim aveva condiviso decenni di attività intellettuale e di lotta politica.

Proprio per il suo impegno civile e politico, negli ultimi anni diretto sempre più contro il movimento sciita libanese Hezbollah, Slim si era attirato più volte le attenzioni e le minacce di seguaci e simpatizzanti del Partito di Dio e dei movimenti libanesi alleati di Hezbollah.

La famiglia e gli ambasciatori americano e tedesco presenti oggi ai funerali hanno rinnovato la richiesta di una inchiesta internazionale indipendente che faccia luce sulle circostanze della sua uccisione. La giustizia libanese ha aperto una inchiesta contro ignoti. Il suo omicidio non è stato rivendicato da nessuna sigla. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo