Libia: Hrw, almeno 51 omicidi politici dopo caduta Gheddafi

08 agosto, 12:05

(ANSAmed) - TRIPOLI, 8 AGO - Sono almeno 51 le vittime di omicidi di matrice politica a Bengasi e Derna, nell'est della Libia, documentate da Human Rights Watch da dopo la rivoluzione del 2011, che ha messo fine al regime del colonnello Muammar Gheddafi.

Non ci sono stime ufficiali del governo libico al riguardo ma Hrw sostiene che il numero reale è probabilmente più alto, se si contano anche gli assassinii in altre aree del paese.

Secondo HRW, gli omicidi politici a Derna e Bengasi hanno raggiunto il picco nella seconda metà del 2012, poi a gennaio e luglio 2013. Le vittime erano inizialmente membri di forze della sicurezza, di cui almeno sei avevano ricoperto posizioni di alto livello sotto Gheddafi, ma il quadro e' cambiato con l'uccisione di due giudici e dell'attivista Abdulsalam Mismari il 26 luglio 2013.

Sino ad ora non vi sono state inchieste sfociate in condanne.

Le autorità libiche, da parte loro, hanno in qualche modo confermato lo scenario, ammettendo di non disporre di mezzi sufficienti per condurre le indagini e per proteggere i testimoni da bande e miliziani armati, che continuano a spadroneggiare. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo