Libia: Oim, primo rimpatrio migranti dopo pausa di 5 mesi

21 agosto, 12:12

(ANSA) - GINEVRA, 21 AGO - L'Organizzazione mondiale delle migrazioni (Oim) ha annunciato oggi il primo volo di rimpatrio umanitario volontario di migranti dalla Libia, dopo un'interruzione temporanea del programma di rimpatrio negli ultimi cinque mesi: un charter con a bordo 118 migranti ghanesi, tra cui 7 donne, 3 bambini e 2 neonati, bloccati in Libia a causa della pandemia da Covid-19, è partito ieri alla volta di Accra. Tutti i passeggeri erano stati previamente sottoposti a uno screening medico ed hanno ricevuto dispositivi di protezione individuale come maschere, guanti e disinfettanti per le mani, nonché assistenza psicosociale. L'Oim, precisa una nota, continuerà a fornire sostegno durante il periodo di quarantena (14 giorni) in Ghana e, successivamente, assistenza per il reinserimento. Il conflitto e il Covid-19 hanno avuto un grave impatto sui mezzi di sussistenza dei migranti in Libia e l'Oim ha ricevuto molte nuove richieste di assistenza per un rimpatrio volontario umanitario negli ultimi mesi, ha affermato la portavoce dell'Oim Safa Msehli. Altri voli di rimpatrio volontario sono previsti, ma un volo programmato per la settimana prossima per il Mali ha dovuto essere posticipato. Nel primo trimestre del 2020, il programma, avviato nel 2015, ha aiutato 1.466 migranti a tornare a casa dalla Libia. L'anno scorso, quasi 9.800 persone avevano potuto fra ritorno in 34 paesi di origine in Africa e Asia. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo