Immigrazione: in mille tentano ingresso a Melilla, fermati

Incontro ispano-marocchino su aggravarsi pressione migratoria

27 marzo, 15:44

Un migrante viene aiutato dai compagni dopo aver salutato Un migrante viene aiutato dai compagni dopo aver salutato

(ANSAmed) - MADRID - Oltre mille migranti di origini subsahariane hanno tentato all'alba di scavalcare la barriera della frontiera di Melilla, l'enclave spagnola in Marocco, ma le forze di sicurezza hanno impedito loro di raggiungere la città iberica. Durante la notte, informano fonti della delegazione di governo di Melilla, il folto gruppo di migranti ha tentato di avvicinarsi alla frontiera ispano-marocchina.

Da ieri pomeriggio le amministrazioni di Melilla e Ceuta stanno tenendo un incontro bilaterale per affrontare l'emergenza della pressione migratoria che si verifica da mesi, e aggravatasi nelle ultime settimane.

Dopo l'ultimo assalto di massa alla frontiera di Melilla, nel quale la scorsa settimana riuscirono a passare 1.100 migranti, il ministero degli interni spagnolo ha rafforzato i controlli, aumentando le unità di polizia e guardia civile impiegate nella sorveglianza del perimetro frontaliero fino a 250, in gran parte agenti anti-sommossa. Mobilitato anche un elicottero che sorvola la doppia barriera di protezione.

Da parte loro, le forze di sicurezza marocchine hanno impedito l'accesso alla frontiera di un drappello di una trentina di migranti, dei mille che hanno mosso l'ultimo assalto, che erano riusciti ad avvicinarsi alla barriera.

Negli ultimi giorni anche il Marocco ha cominciato i lavori per la costruzione di una propria rete di protezione alla frontiera con Melilla, che corre a una trentina di metri di distanza dalla doppia barriera metallica, alta sei metri, installata dal lato spagnolo. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo