Marocco, un aeroporto per la principessa del Qatar

In vacanza a Ifrane, dove c'è solo una piccola base di volo

24 luglio, 20:47

RABAT - Arriva la principessa del Qatar, ma siccome a Ifrane, tra i monti dell'Atlante marocchino, non c'è l'aeroporto, lo fa costruire.

A Ifrane, ormai non si stupiscono più delle stranezze che la famiglia reale qatarina impone ai poco più di 13 mila abitanti della località nota come La Svizzera del Marocco.

Tra chalet e baite, due anni fa, all'improvviso era sorto il quartier generale dell'emiro Tamim: una lussuosa residenza dove trascorrere vacanze da sogno con la numerosa famiglia. Quella volta i lavori avevano richiesto l'intervento di opere ingegneristiche per il consolidamento della collina che rischiava di franare sotto il peso delle opere murarie e delle piscine.

Adesso, siccome una delle principesse ha espresso il desiderio di trascorrere qualche giorno a Ifrane, con il suo entourage, ha chiesto di rifare l'aerodromo, la base di scalo di solito usata per emergenze, utile al massimo per biplani o elicotteri. A 70 chilometri di distanza ci sarebbe l'aeroporto di Fes, appena rimesso a nuovo. Troppo scomodo per la principessa che, durante il soggiorno vuole ospitare amici in arrivo con jet privati.

Si dovranno ingrandire le piste e costruire almeno una saletta vip. Quel che si chiedono ora gli abitanti è chi pagherà il conto. Nessuno però, fino a questo momento, ha avuto da ridire sulla generosità dell'emiro. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo