Marocco: rinviato processo per turiste scandinave uccise

Difensori chiedono tempo, prossima udienza il 16 maggio

02 maggio, 15:51

(ANSAmed) - RABAT, 2 MAG - Rinviata al 16 maggio la prima udienza del processo per l'assassinio delle due turiste scandinave a Imlil, alle pendici del monte Toubkal.

La Corte d'Appello di Salè, davanti alla quale si erano presentati i 4 indiziati dell'omicidio e una ventina di complici che secondo l'accusa avrebbero a vario titolo contribuito a "definire e commettere" il duplice omicidio oltre che a "diffonderne le immagini sui social", ha accolto le richieste dei difensori. Occorre più tempo per preparare le contromosse.

Tutti gli indagati sono sospettati di avere legami con il terrorismo internazionale.

L'omicidio commesso nella notte tra il 16 e il 17 dicembre 2018, a una settantina di chilometri da Marrakech, ha profondamente sconvolto il Marocco che ha manifestato solidarietà alle famiglie delle vittime con sit-in davanti alle ambasciate e ai consolati di Norvegia e Danimarca in Marocco. Uno dei complici del gruppo d'azione, di nazionalità svizzera, è già stato condannato nelle scorse settimane a 10 anni di reclusione. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo