In Marocco finite scorte dei vaccini, si rischia sospensione

In attesa di 4 milioni di dosi, stop alle prime somministrazioni

26 marzo, 10:50

(ANSAmed) - RABAT, 26 MAR - Il Marocco ha esaurito le scorte di vaccini anti Covid. Il ministero della Sanità ha inviato una nota a tutti i responsabili dei siti di vaccinazione per chiedere di sospendere la somministrazione delle prime dosi: le ultime fiale sono destinate a chi deve ancora ricevere i richiami.

Secondo il quotidiano 'Al Ahdath Al Maghribiya', se entro il prossimo 10 aprile non arriveranno nuove forniture, la campagna nazionale di immunizzazione sarà inevitabilmente sospesa. Sono oltre 4 milioni i cittadini che hanno già ricevuto la prima dose e oltre 3,7 milioni quelli che hanno ricevuto entrambe. Nei prossimi giorni sono attese un milione di dosi del vaccino russo Sputnik V, due milioni di quello cinese Sinopharm e un 1,2 milioni di dosi dal meccanismo Covax dell'Organizzazione mondiale della sanita (Oms).

Da parte sua, l'Alto commissariato al programma che rivela l'impatto del Covid-19 sulle fasce più vulnerabili della società (HCP) ha rivelato che il Coronavirus ha moltiplicato per sette la povertà in Marocco.

Il rapporto dell'HCP indica che la popolazione in condizioni di miseria è aumentata con la pandemia dal'1,7% all'11,7%. Nelle zone rurali la crescita del tasso di povertà è stata 5 volte più alta rispetto ai centri urbani salendo dal 3,9% al 19,8%. In aumento anche il tasso di vulnerabilità, passato dal 7,3% al 16,7% (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo