Gaza: tregua, funerali palestinesi uccisi e inizio Ramadan

Dopo 2 giorni combattimenti anche Neghev torna verso normalità

06 maggio, 16:41

(ANSAmed) - GAZA, 6 MAG - Dopo due giorni di massicci bombardamenti israeliani che hanno provocato 27 morti, la popolazione di Gaza cerca oggi di tornare alla normalita'. In mattinata, riferiscono fonti locali, si sono svolte le esequie dei palestinesi rimasti uccisi, fra cui una donna che era al nono mese di gravidanza e alcuni miliziani di Hamas e della Jihad islamica. Ma proprio nelle stesse ore e' iniziato il mese di digiuno islamico del Ramadan, una ricorrenza in cui il ritmo della vita rallenta mentre si rafforzano gli impegni religiosi e i vincoli familiari. Fonti locali riferiscono che le strade di Gaza City sono semideserte perche' la popolazione cerca adesso di recuperare le energie dopo due giorni di notti insonni trascorse sotto i bombardamenti israeliani.

Anche nel Neghev occidentale la vita sta tornando pian piano alla normalita' dopo due giorni di lanci di razzi da Gaza che hanno provocato la morte di quattro israeliani e il ferimento di decine di altri. Le strade della zona che costeggiano la Striscia di Gaza sono state riaperte al traffico, mentre le ferrovie israeliane hanno riaperto le stazioni di Sderot e di Ashkelon, che erano state tenute chiuse nei giorni scorsi nel timore che i treni fossero centrati da razzi palestinesi.

D'altra parte, riferisce la radio militare, lungo il confine con Gaza restano due brigate dislocate ieri mentre i combattimenti erano particolarmente intensi.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo