Coronavirus: Israele sospende demolizioni in Cisgiordania

Delusione fra i palestinesi: 'dovrebbe congelare colonizzazione'

02 aprile, 17:34

(ANSAmed) - TEL AVIV, 2 APR - Il Coordinatore delle attività israeliane nei Territori (Cogat) ha informato le Nazioni Unite che finchè persiste la emergenza del coronavirus l'esercito israeliano si asterrà dal condurre demolizioni già programmate di abitazioni palestinesi illegali in Cisgiordania. Lo riferisce oggi Haaretz, citando un comunicato ufficiale. Questo provvedimento è stato tuttavia accolto con delusione da parte palestinese, anche perchè non precisa di quante abitazioni si tratti. "Ci aspettavamo che di fronte all'emergenza Israele annunciasse almeno il congelamento delle attività di colonizzazione - ha detto un funzionario palestinese - invece non ne ha fatto cenno". Da parte sua il premier Benyamin Netanyahu, secondo i media locali, è determinato a realizzare in tempi brevi l'annessione a Israele della valle del Giordano e degli insediamenti ebraici, in sintonia con i piani elaborati dal presidente Usa Donald Trump.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo