Covid: Anp, vaccinazione palestinesi da metà febbraio

Premier Sthayyeh, attesi 50mila vaccini

01 febbraio, 17:51

(ANSAmed) - TEL AVIV, 1 FEB - I palestinesi della Cisgiordania e di Gaza potranno essere vaccinati a partire dalla metà di questo mese. Lo ha detto, citato dalla Wafa, il premier palestinese Mohammed Shtayyeh che al tempo stesso ha annunciato la decisione di prolungare il lockdown parziale in atto nei Territori di altre altre due settimane.

Shtayyeh ha spiegato che l'Autorità nazionale palestinese (Anp) attende da varie fonti 50mila dosi di vaccino entro alcune settimane. Oggi Israele ha annunciato di aver trasferito all'Anp le prime 2mila dosi - delle 5mila previste - da assegnare al personale sanitario. Il premier ha aggiunto che il governo ha deciso di "raccomandare al presidente Abu Mazen l'estensione dello stato di emergenza per altri 30 giorni" in modo da continuare con le attuali misure.

Per quanto riguarda la situazione dei contagi Shtayyeh ha detto che "le statistiche e i dati correlati al Covid riflettono un significativo e chiaro calo nel numero delle infezioni" e anche della pressione sugli ospedali. Da inizio pandemia ad oggi i casi hanno raggiunto in tutti i Territori quota 179.505 e le morti sono state 2.023.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo