Serbia: sondaggio, partito conservatore Vucic vola al 55%

Opposizione al 14%. Nessun contraccolpo da proteste di piazza

21 gennaio, 11:28

(ANSAmed) - BELGRADO, 21 GEN - In Serbia vola nei sondaggi il Partito del progresso serbo (Sns, conservatore) del presidente Aleksandar Vucic, che non sembra subire contraccolpi dal movimento di protesta dell'opposizione e dalle manifestazioni di piazza che si ripetono ogni sabato da alcune settimane a Belgrado e nel resto del Paese. Stando infatti a un ultimo sondaggio dell'Istituto 'Ipsos strategic marketing', se si votasse domenica prossima all'Sns andrebbe il 55% dei voti rispetto al 14% di cui e' accredita la Alleanza per la Serbia (SzS), il cartello molto eterogeneo al quale fanno capo vari partiti e movimenti di opposizione molto diversi tra loro. A superare lo sbarramento del 5% necessario a entrare al parlamento serbo sarebbe il solo Partito socialista (Sps) del ministro degli esteri Ivica Dacic, alleato dell'Sns nella coalizione di governo, attestato al 12%. Tutte le altre formazioni hanno percentuali minori di consenso. Piu' che perdere, l'Sns sembra aumentare consensi visto che le ultime rilevazioni demoscopiche lo davano al 53%. Evidentemente una reazione della base del partito dinanzi alla crescente offensiva di piazza dell'opposizione. Il sondaggio e' stato condotto venerdi' e sabato scorsi su un campione rappresentativo di mille elettori serbi. Negli ultimi giorni i media riferiscono con sempre maggiore insistenza della possibilita' di andare a elezioni politiche anticipate la prossima primavera, un anno prima della scadenza naturale della legislatura. (ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo