Kosovo: accordo per linea ferroviaria Belgrado-Pristina

Vucic e Thaci con inviato Usa Grenell a Conferenza Monaco

14 febbraio, 12:30

(ANSAmed) - BELGRADO, 14 FEB - Rappresentanti di Serbia e Kosovo hanno firmato oggi una lettera di intenti sul ripristino del collegamento ferroviario tra Belgrado e Pristina. Il documento è stato siglato a Monaco di Baviera, a margine della Conferenza internazionale sulla sicurezza, alla presenza dei presidenti serbo e kosovaro, Aleksandar Vucic e Hahsim Thaci, e dell'inviato speciale Usa per il dialogo sul Kosovo Richard Grenell.

A firmare la lettera d'intenti sono stati il direttore dell'Ufficio governativo serbo per il Kosovo Marko Djuric e un rappresentante della Direzione delle Ferrovie del Kosovo. Grande soddisfazione è stata espressa sia da Vucic che da Thaci, che hanno ringraziato Grenell, l'amministrazione americana e il presidente Donald Trump per l'interesse nei confronti della regione e la disponibilità a impegnarsi a favore di un miglioramento dei rapporti tra Belgrado e Pristina, nella prospettiva di soluzione della questione del Kosovo.

"L'accordo odierno va nella direzione di una facilitazione degli scambi e della libera circolazione di merci, capitali, servizi e persone", ha detto Vucic per il quale tutto ciò va a favore di un rafforzamento dell'economia, e di un futuro migliore per la regione. Grenell, che è ambasciatore americano a Berlino, ha ribadito da parte sua l'importanza di focalizzare l'attenzione sull'economia con lo sguardo al futuro piuttosto che sulla politica, che spinge a guardare al passato "La gente vuole lavoro, una vita migliore e una economia più forte. Con l'accordo odierno si creano nuovi posti di lavoro", ha osservato Grenell.

Anche Thaci si è mostrato molto soddisfatto, ringraziando Grenell e il presidente Trump e dicendosi fiducioso sulla possibilità di poter raggiungere entro quest'anno un accordo definitivo con Belgrado. Con la lettera d'intenti sulla linea ferroviaria, è stata firmata oggi sempre a Monaco di Baviera anche una dichiarazione d'intenti sul completamento della costruzione di una autostrada fra Belgrado e Pristina. Il 20 gennaio scorso a Berlino, in una cerimonia alla presenza dello stesso ambasciatore Grenell, era stata firmata da rappresentanti serbi e kosovari con la compagnia tedesca Lufthansa una analoga lettera d'intenti sul ripristino dopo vent'anni del collegamento aereo diretto fra Belgrado e Pristina. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo