Libri:E se fossi morto,la cruda realtà siriana secondo Dibo

In uscita per Il Sirente

09 novembre, 15:19

(ANSAmed) - ROMA, 9 NOV - ''Se vivi in Siria, la morte può colpirti in ogni momento: puoi essere arrestato, essere colpito da una bomba, sparire in uno dei tenebrosi sotterranei dei servizi segreti, considerati tra le prigioni più infami del mondo''. A parlare è Mohammed Dibo, giornalista, scrittore e poeta siriano, autore de E se fossi morto?, volume in uscita per Il Sirente (pagine 144, Euro 15,00) che sarà in Italia da giovedì prossimo per presentare il volume a Cagliari, nell'ambito del Festival internazionale del fumetto Nues, per poi spostarsi sabato a Roma (Libreria Griot) e domenica a Monterotondo, ospite della manifestazione letteraria Librinfestival (Casa della Pace). Arrestato e torturato nelle carceri siriane, oggi in esilio a Beirut, Mohammad Dibo racconta la sua Siria, dall'esordio della rivoluzione al suo progressivo sgretolarsi. Un mattino, infatti, l'autore-protagonista viene svegliato da una strana telefonata: un'amica gli comunica che un giovane dal nome Mohammed Dibo è stato ucciso nella città di Duma. Lo strano caso di omonimia lo costringe ad indagare e a ripercorrere i dolorosi anni siriani dal 2011 a oggi, costruendo un'opera di stretta attualità.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo