Siria: Ankara, Iran faccia fermare violazioni tregua

Da parte di Assad e milizie sciite. 'A rischio colloqui Astana'

04 gennaio, 16:21

(ANSAmed) - ROMA, 4 GEN - "L'Iran deve riaffermare la sua autorità sui militanti sciiti e il regime in Siria" per interromperne le "violazioni" del cessate il fuoco, che mettono a rischio i colloqui di pace ad Astana, in Kazakistan, previsti a partire dal 23 gennaio. Lo ha detto all'agenzia statale Anadolu il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu.

Con la Russia, ha aggiunto, sono allo studio ipotesi di sanzioni per chi viola la tregua.

L'annuncio della tregua è giunto il 29 dicembre a fine anno da Mosca a Ankara, che se ne facevano garanti insieme all'Iran.

Il governo e diverse formazioni ribelli avevano appena firmato l'accordo, raggiunto senza la partecipazione dell'Onu e degli Usa, che l'avevano successivamente appoggiata. Un paio di giorni fa alcune formazioni anti-Assad hanno tuttavia annunciato che non avrebbero partecipato ai negoziati di Astana, accusando Damasco di continua violazioni della tregua. A sostegno di Assad combattono da tempo le truppe di Hezbollah, movimento sciita libanese, che forze legate alle Guardie della rivoluzione iraniane, impegnate sul terreno che come consiglieri militari.

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
Vai al sito: EY

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo