Siria: tv, 9 morti per autobomba in provincia Latakia

Roccaforte di Assad. Primo attentato da inizio tregua

05 gennaio, 15:02

(ANSAmed) - BEIRUT, 5 GEN - Almeno 9 persone sono state uccise e 13 ferite nell'esplosione di un'autobomba oggi nella città siriana di Jableh, nella provincia costiera di Latakia, roccaforte del presidente Bashar al Assad. Lo riferisce la televisione di Stato di Damasco. Jableh è stata colpita da altri attentati simili in passato, ma questo è il primo dall'entrata in vigore del cessate il fuoco sponsorizzato da Russia e Turchia, il 30 dicembre scorso. Il 23 maggio scorso 120 persone morirono in una serie di attentati rivendicati dall'Isis a Jableh e nella vicina Tartus.

La provincia di Latakia ospita anche una base aerea militare russa, mentre a Tartus è situata una base navale di Mosca. L'Isis e i qaedisti del Fronte Fatah al Sham (ex Fronte al Nusra) sono esclusi dalla tregua entrata in vigore la settimana scorsa in tutta la Siria, in quanto organizzazioni riconosciute come terroriste dall'Onu. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo