Siria: Msf, 25mila famiglie in fuga da offensiva su Idlib

Equivalenti a 150mila persone fuggite da attacchi Russia-governo

10 maggio, 16:37

(ANSAmed) - BEIRUT, 10 MAG - Circa 25mila famiglie, equivalenti a 150mila persone, sono state costrette a fuggire nel nord ovest della Siria a causa dell'offensiva militare russa e governativa siriana, secondo quanto riferisce Medici Senza Frontiere (Msf). L'organizzazione internazionale nella zona gestisce una serie di cliniche mobili e fornisce assistenza umanitaria ai campi di sfollati. In un comunicato diffuso oggi, Msf conferma quanto già riferito dall'Onu nei giorni scorsi circa la fuga di 150mila civili dall'area colpita dai raid aerei e coinvolta nell'offensiva di terra di Damasco. Msf cita alcune testimonianze di pazienti curati nelle cliniche mobili e che raccontano di aver camminato per giorni prima di arrivare nel luogo di soccorso. Per Msf, gran parte degli sfollati "ha trovato riparo in campi informali, dove vivono in condizioni di sovraffollamento e in mancanza dei servizi essenziali".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo