Siria: 600 rifugiati trasferiti in area offensiva turca

Giunti da zona a ovest dell'Eufrate sotto il controllo di Ankara

28 novembre, 13:00

ISTANBUL - Altri 593 profughi siriani sono "tornati volontariamente" nelle "loro case" nelle zone del nord-est della Siria al centro dell'operazione militare turca del mese scorso contro le milizie curde. Lo riferisce la Difesa di Ankara, secondo cui i rifugiati provenivano dall'area di Jarablus, sempre nel nord della Siria ma a ovest del fiume Eufrate, passata sotto il controllo turco con una precedente offensiva del 2016-2017.

I primi ricollocamenti di profughi nella zona dell'operazione Fonte di Pace erano iniziati la scorsa settimana dalla Siria e dalla stessa Turchia.

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato di voler riportare in una prima fase in questa zona di sicurezza turca almeno 1 milione dei 3,6 milioni di siriani attualmente ospitati in Turchia.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo