Al via la conferenza internazionale sulla Siria

Organizzata dall'Ue, quest'anno in video a causa della pandemia

29 marzo, 12:11

(ANSAMed) - BEIRUT, 29 MAR - Si apre stamani, in collegamento video a causa della pandemia, l'annuale conferenza internazionale sulla Siria, organizzata per il quinto anno consecutivo dall'Unione Europea e a cui partecipano centinaia di delegazioni siriane e straniere. La conferenza si conclude domani.

Domani è prevista la riunione ministeriale tra i rappresentanti dei paesi membri dell'Unione e degli altri paesi coinvolti nella questione siriana.

Dopo dieci anni esatti dallo scoppio delle violenze armate, la Siria si trova in un contesto di profonda frammentazione territoriale e di collasso economico, determinato dagli effetti della guerra, da quelli della crisi finanziaria nel vicino Libano, dalle sanzioni americane e dalle ripercussioni della pandemia.

In questo senso, l'Unione Europea intende sollecitare tutti gli attori coinvolti nella questione a non abbandonare al loro destino circa 20 milioni di persone tra sfollati interni, rifugiati all'estero, famiglie sempre più impoverite e senza prospettive di una vita dignitosa.

Secondo Bruxelles, l'appuntamento è un'opportunità per ribadire il sostegno dell'Unione e di tutta la cosiddetta comunità internazionale al processo di pace e ricostruzione del martoriato mediterraneo.

Oltre agli aspetti più strettamente umanitari e di emergenza, nei due giorni della conferenza si affronteranno questioni legate ai negoziati politici, mediati dall'Onu e in fase di stallo da mesi.

Parallelamente proseguiranno gli sforzi per tentare di facilitare il dialogo tra le varie anime della società civile siriana, dentro e fuori il paese. (ANSAMed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo