Mostre: appello artisti sloveni per sostegno progetto Maxxi

"Grande più di me" sarà a Lubiana a fine 2021

26 gennaio, 16:58

(ANSAmed) - LUBIANA, 26 GEN - Ventuno artisti sloveni hanno espresso oggi, con una dichiarazione congiunta, la loro preoccupazione per il mancato sostegno dei ministeri competenti e dell'ambasciata slovena a Roma alla mostra "Grande più di me.

Voci dalla ex Jugoslavia", in programma al MAXXI fino al 7 febbraio e in predicato di trasferirsi alla Galleria moderna di Lubiana a fine anno.

Secondo gli artisti la mostra, organizzata e interamente finanziata dal museo romano, dovrebbe rappresentare un'eccezionale opportunità diplomatica per la Slovenia, coinvolta con 14 artisti e con la pluripremiata esperta di arte contemporanea Zdenka Badovinac, che cura la mostra.

In un dispaccio diplomatico rivelato sabato scorso dal settimanale Mladina l'ambasciatore sloveno a Roma, Tomaz Kunstelj, si oppone alla promozione della mostra perché "il progetto è legato al tema dell'ex Jugoslavia e non rappresenta le conquiste dell'arte slovena". Su questi presupposti, secondo Kunstelj e i Ministeri degli Esteri e della Cultura, la mostra non può far parte delle celebrazioni per l'indipendenza né essere inserita nel programma della presidenza slovena del consiglio Ue nel secondo semestre del 2021. Gli artisti sottolineano da parte loro come le opere siano state realizzate dopo l'indipendenza della Slovenia, della quale ricorre quest'anno il trentesimo anniversario, e rivendicano il background artistico "indissolubilmente legato all'ex spazio culturale comune" jugoslavo.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo