Tunisia:orologio anti-orario di Testour riprende a marciare

Simbolo di dialogo tra religioni e messagio a estremismo

13 novembre, 10:55

Orologio di Testour Orologio di Testour

(ANSAmed) - TUNISI - Con un senso di immensa fierezza gli abitanti della città di Testour (Nord ovest del Paese) hanno assistito ieri alla cerimonia della rimessa in funzione dell'orologio andaluso che orna il minareto della Grande Moschea. L'idea di rimettere in moto le lancette di questo famoso orologio che gira in senso antiorario è venuta all'ingegnere Abdel Halim Koundi che ha poi potuto realizzarla grazie ad un progetto di cooperazione tuniso-tedesco. La Grande Moschea di Testour fu costruita nel lontano 1625 da Mohamed Tagharino, moro di origine aragonese, anche grazie all'aiuto di ebrei andalusi, (prova ne sono alcuni simboli ebraici presenti nel minareto), situata nel pieno centro della città, è più che un luogo di culto,e rappresenta con il suo caratteristico orologio un simbolo forte di mescolanza culturale e apertura all'altro che ha sempre caratterizzato la Tunisia e ne ha fatto una terra dove le varie civiltà si incrociano e una terra di pace e tolleranza. (ANSAmed)

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo