Migranti: Tunisia, sale a 45 bilancio morti speronamento

Marina ripesca un altro cadavere. Ricerche proseguono

18 ottobre, 11:18

TUNISI - Si aggrava di un altro morto il bilancio delle vittime ripescate in mare dopo l'affondamento del barcone di migranti diretti in Italia, speronato da una nave della marina tunisina al largo delle isole Kerkennah nella notte tra l'8 ed il 9 ottobre. Lo ha reso noto il portavoce del ministero della Difesa di Tunisi, Belhassen Oueslati, all'agenzia Tap precisando che le ricerche dei dispersi proseguono. Il numero delle vittime individuate sale dunque a 45. Lavora intanto a pieno ritmo la speciale unità di crisi istituita presso il ministero della Salute per l'identificazione delle nuove vittime della tragedia che il premier tunisino Youssef Chahed ha definito "un dramma nazionale" esortando a concludere presto le indagini e rendere pubblica la verità. Oggi in consiglio dei ministri è stata affrontata la questione della migrazione clandestina ed il premier ha promesso un sostegno alle famiglie delle vittime di questa tragedia del mare. 

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo