Migranti:Tunisi chiede rilascio pescatori detenuti in Italia

Accusa favoreggiamento immigrazione, proteste davanti ambasciata

06 settembre, 19:38

(ANSAmed) - TUNISI, 6 SET - La Tunisia ha chiesto formalmente all'Italia di rilasciare immediatamente sei pescatori tunisini in carcere dal 29 agosto scorso ad Agrigento con l'accusa di favoreggiamento aggravato dell'immigrazione illegale. Lo ha dichiarato il segretario di Stato per le Migrazioni e i tunisini all'estero, Adel Jarboui, aggiungendo che il governo tunisino garantirà il rispetto dei diritti degli arrestati e fornirà loro tutto il supporto necessario.

Un sit-in di protesta per chiedere la liberazione degli arrestati è stato tenuto oggi davanti all'ambasciata d'Italia a Tunisi dai pescatori di Zarzis e dall'Ong "la Terre pour Tous". "Le autorità tunisine hanno già designato un avvocato di fiducia per la difesa di questi pescatori di Zarzis", ha detto Jarboui aggiungendo che essi si sono soltanto prodigati a salvare i migranti irregolari, cinque dei quali sono già stati rimpatriati in Tunisia, mentre gli altri nove sono stati collocati in un centro di accoglienza sull'isola di Lampedusa".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo