Mostre: a Porto Napoli viaggio fotografico in colori Tunisia

Scatti Nostrale rilanciano rapporti forti con il Paese Africano

09 maggio, 12:32

(ANSAmed) - NAPOLI, 9 MAG - "Dimenticare il grigiore a favore dei mille colori della Tunisia". Così Beya Ben Abdelaki, console di Tunisia a Napoli, lancia la mostra fotografica 'Tunisia-Napoli: unite dal mar Mediterraneo', allestita alla Stazione Marittima di Napoli, inaugurata ieri e che porta il visitatore attraverso un viaggio per immagini dai tramonti dell'isola di Djerba, ai lussureggianti ibischi, alla chéchia con la quale i tunisini si coprono il capo da secoli, fino alla la tunica beduina. Ma ci sono, spiega Abdelaki, anche "il giallo, come i campi fioriti in primavera, i cesti intrecciati degli artigiani di Nabeul, il verde, come i palmeti a perdita d'occhio, i cespugli di gelsomino macchiati di bianco, l'oro, come le antiche pietre di Kairouan e le montagne che si ergono nel deserto". La mostra presenta gli scatti di Luigi Nostrale, fotografo campano e presidente dell'associazione "Image Club" che tutela la fotografia artistica.

"Napoli - ha spiegato Tommaso Cognolato, presidente del Terminal Crociere che ospita la mostra - rappresenta da sempre il collettore naturale di tutte le civiltà del bacino del Mediterraneo ed in particolar modo la sua Stazione Marittima e il suo porto sono lo snodo principale dei collegamenti tra l'Italia ed i Paesi dell'intero bacino. Purtroppo, le note vicende degli ultimi anni, hanno limitato notevolmente gli scambi commerciali e turistici con i Paesi del Mediterraneo meridionale, favorendo maggiormente quello occidentale. La mostra di oggi, col suo carattere culturale e sociale, è il primo e deciso passo verso l'apertura ai collegamenti col Mediterraneo meridionale ed il nord Africa, area che da sempre rappresenta un punto di forza notevole per lo sviluppo del Porto di Napoli". La mostra, sottolinea il presidente dell'autorità portuale di Napoli Pietro Spirito, "rafforza la nostra idea di porti come spazi aperti, come luoghi di incontro di culture diverse e poi perché stabilisce e consolida relazioni con la Tunisia, Paese cui siamo legati da scambi non solo di natura commerciale. La mostra di Nostrale racconta la Tunisia come uno Stato giovane e vivo, ricco di tradizioni, proiettato verso un futuro da costruire". (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo