Migranti:naufragio Tunisia,arrestato presunto organizzatore

Barcone affondato il 9 giugno, recuperati 61 corpi

17 giugno, 11:45

(ANSAmed) - TUNISI, 17 GIU - Le autorità tunisine hanno arrestato il presunto organizzatore principale della traversata verso le coste italiane finita in tragedia lo scorso 9 giugno, davanti alle coste di Kerkennah, costata la vita a 60 migranti sub-sahariani (tra cui 28 donne e 3 bambini) e un tunisino, al timone dell'imbarcazione affondata. Lo ha reso noto il portavoce del distretto centrale della Guardia costiera, Ali Ayari, all'agenzia Tap.

Si tratta di un 56enne, uno dei più pericolosi organizzatori di partenze verso l'Italia, dalla località di Sidi Mansour a Sfax. Il pubblico ministero ha disposto nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere mentre proseguono le ricerche per catturare due suoi complici coinvolti nell'operazione, ha detto Ayari. Il barcone, secondo i primi elementi dell'indagine aperta dalla magistratura, era partito da Sfax nella notte tra il 4 e il 5 giugno, diretto verso le coste italiane.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo