Libia: Noc riprende la produzione dal porto di Zueitina

Presto sarà riaperto il sito petrolifero di El-Sharara

23 settembre, 13:18

TUNISI - La compagnia petrolifera libica Noc ha reso noto di avere ripreso la produzione e le esportazioni dal porto di Zueitina e dai giacimenti della Zueitina Oil Company a partire dal 22 settembre.
"Negli ultimi due giorni, abbiamo condotto una valutazione di sicurezza del porto di Zueitina e dei giacimenti della Zueitina Oil Company - scrive la Noc in una nota - la valutazione è stata positiva e abbiamo concluso che c'è un miglioramento significativo per quanto riguarda la situazione della sicurezza che consente alla National Oil Corporation di riprendere la produzione e le esportazioni verso i mercati globali".
La Zueitina Oil Company è il principale fornitore di Gpl e anche una fonte importante per il sistema di linee costiere, che consente al resto degli operatori di rifornire di carburante le centrali elettriche a nord di Bengasi e Zueitina, "alleviando le sofferenze degli abitanti nella grande città di Bengasi e nei suoi sobborghi e fornendo gas naturale pulito e regolare", scrive ancora la compagnia.
"I porti di Hariga, Brega e Zueitina sono quindi classificati come porti sicuri" aggiunge la Noc sottolineando che "i restanti giacimenti petroliferi e porti sono in corso di valutazione secondo gli standard di sicurezza in vigore nel settore petrolifero nazionale". Secondo gli esperti del settore la Noc potrebbe presto annunciare la riapertura del grande campo petrolifero di El-Sharara, una volta risolta la questione della presenza di mercenari russi del gruppo Wagner all'interno dell'impianto, come denunciato in precedenza dalla stessa Noc.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo