Tunisia e Algeria riaffermano i loro rapporti 'fraterni'

Ministro degli Esteri di Algeri Boukadoum in visita a Tunisi

02 aprile, 10:11

(ANSAmed) - TUNISI, 02 APR - La visita a Tunisi del ministro degli Esteri algerino Sabri Boukadoum è stata l'occasione per il presidente tunisino Kais Saied di ribadire i forti legami tra la Tunisia, giovane democrazia con problemi economici e politici, e la vicina Algeria, che sta vivendo anch'essa una seria crisi politica. I due hanno passato in rassegna le relazioni "fraterne" tra i due Paesi, nonché "il coordinamento su questioni regionali e internazionali", secondo un comunicato del Ministero degli Affari Esteri algerino diffuso dall'agenzia ufficiale Aps. La presidenza tunisina ha inoltre annunciato, in un comunicato stampa, lo "sviluppo della cooperazione" e la "consultazione su questioni bilaterali, regionali e internazionali". La prima tra queste questioni è la Libia, che Saied ha visitato la scorsa settimana per incontrare il nuovo esecutivo incaricato di guidare il paese alle elezioni del 24 dicembre 2021, dopo dieci anni di conflitto. Segno degli stretti legami tra Tunisia e Algeria, è il fatto che il presidente tunisino Saied abbia effettuato la sua prima visita ufficiale all'estero proprio in Algeria, nel febbraio 2020, dopo soli tre mesi dalla sua elezione. Il ministro degli Esteri di Algeri, Boukadoum, ha visitato Tunisi con regolarità dalla sua nomina nel 2019. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo