Ue-Turchia: Fule, al lavoro per risultati concreti in 2012

Prioritari visti, migrazione, commercio e unione doganale

08 febbraio, 13:09

(ANSAmed) - BRUXELLES, 08 FEB - Visti, mobilita' e migrazione, commercio e unione doganale: sono queste le priorita' della nuova agenda 'positiva' delle relazioni fra Ue e Turchia, complementare ai negoziati di adesione. L'obiettivo comune ''e' quello di arrivare a risultati concreti nel 2012'' ha detto Stefan Fule, commissario europeo all'Allargamento, dopo l'incontro con il ministro turco per gli affari europei, Egemen Bagis.

Fule, riferisce una nota diffusa a Bruxelles, ''ha impiegato questa opportunita' per accogliere con favore il recente pacchetto annunciato di riforme nel settore della giustizia'' dal governo turco. Allo stesso tempo, nel suo incontro con Bagis il commissario europeo ''ha sottolineato che sono necessarie ulteriori riforme, specie per occuparsi dei problemi che provocano lunghe detenzioni prima del processo e mettono a rischio la liberta' di espressione e il diritto ad un equo processo in Turchia''. I colloqui fra Bagis e Fule hanno anche spianato la strada per la prossima riunione fra il commissario per l'Energia, Gunther Oettinger e il ministro turco per l'Energia, Taner Yildiz, ''per una cooperazione rafforzata nel settore dell'energia'', prevista il 9 febbraio a Istanbul.

(ANSAmed)
© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo