Turchia: raid contro Pkk in Iraq dopo uccisione diplomatico

Sulle montagne di Qandil, roccaforte curdi

19 luglio, 11:13

(ANSA) - ISTANBUL, 19 LUG - L'aviazione turca ha bombardato nelle scorse ore le montagne di Qandil, roccaforti del Pkk curdo in nord Iraq, compiendo "la più ampia operazione aerea" sull'area "dopo il malvagio attacco a Erbil", in cui mercoledì il vice console di Ankara nella capitale del Kurdistan iracheno è rimasto ucciso in un assalto armato in un ristorante. Lo ha dichiarato in una nota il ministero della Difesa turco, Hulusi Akar. Ankara, che compie regolarmente raid aerei nella regione e da fine maggio ha anche avviato l'operazione di terra 'Artiglio' con l'impiego delle forze speciali, mostra così di attribuire la responsabilità dell'uccisione del suo diplomatico al Pkk, nonostante l'assenza di rivendicazioni. Nei bombardamenti, riferisce la Difesa, sono stati distrutti postazioni armate e rifugi "appartenenti ai terroristi". (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo