Libia: Erdogan, senza pace sarà caos nel Mediterraneo

Presidente riceve Merkel, rischio infiltrazioni Isis e al Qaeda

24 gennaio, 14:31

(ANSAmed) - ISTANBUL, 24 GEN - "Se non si raggiungerà la pace il più presto possibile, il caos in Libia colpirà tutto il Mediterraneo". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, incontrando a Istanbul la cancelleria tedesca Angela Merkel all'inaugurazione del campus dell'università turco-tedesca. "Il piano di pace è un passo importante per la stabilità politica della Libia. Ma il suo successo passa attraverso l'applicazione delle decisioni prese" alla conferenza di Berlino, ha aggiunto Erdogan, augurandosi che "la comunità internazionale non ripeta gli errori fatti in Siria" e assicurando che Ankara è pronta a "sostenere con forza ogni iniziativa per la pace", in modo da porre fine a "un conflitto che ha provocato più di 2.400 morti e 7.500 feriti".

"Se non vogliamo che i miliziani di organizzazioni terroristiche come Daesh (Isis) e Al Qaeda si stabiliscano in Libia, dobbiamo accelerare il processo che porta a una soluzione politica", ha aggiunto Erdogan.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo