Turchia: lacrimogeni e fermi polizia contro marcia curdi

15 giugno, 15:43

(ANSAmed) - ISTANBUL, 15 GIU - Diversi attivisti del partito filo-curdo Hdp sono stati fermati dalla polizia in Turchia, che è intervenuta anche con gas lacrimogeni e pallottole di gomma ostacolando la partenza della loro "marcia per la democrazia", organizzata per denunciare la destituzione di due deputati e numerosi sindaci curdi, oltre che le centinaia di arresti di militanti degli ultimi mesi.

Le forze dell'ordine sono intervenute contro il troncone in partenza da Silivri, a nord-ovest di Istanbul, mentre un altro gruppo di manifestanti aveva preso il via da Hakkari, nell'estremo sud-est al confine con l'Iraq. I due cortei puntano a riunirsi sabato nella capitale Ankara. "È una marcia per vivere insieme in pace, democrazia e libertà", ha dichiarato la co-leader dell'Hdp Pervin Buldan, ricordando gli ex leader Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag, detenuti da oltre tre anni e mezzo con accuse di sostegno all'organizzazione terroristica Pkk, da loro sempre negate.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo