Turchia, commemorazioni per quarto anniversario golpe

Erdogan in Parlamento e con i familiari delle vittime

15 luglio, 15:56

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan celebra il quarto anniversario del tentato golpe Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan celebra il quarto anniversario del tentato golpe

ISTANBUL - Si commemora oggi in Turchia il quarto anniversario del fallito colpo di stato contro il presidente Recep Tayyip Erdogan. Nella notte tra il 15 e il 16 luglio 2016, una parte delle forze armate e di sicurezza condusse una serie di azioni eversive, concentrate soprattutto a Istanbul e nella capitale Ankara, per cercare di rovesciare militarmente l'esecutivo. Il putsch venne sconfitto a seguito di errori strategici dei golpisti, reazioni interne all'esercito e proteste popolari incoraggiate da Erdogan.

Gli scontri causarono oltre 250 morti e 2 mila feriti. Nella repressione post-golpe, quasi centomila persone sono state arrestate e oltre 150 mila epurate dalle pubbliche amministrazioni, suscitando accuse a Erdogan di un utilizzo dei poteri straordinari dello stato d'emergenza per colpire indiscriminatamente le opposizioni.

Numerosi gli eventi di commemorazione previsti oggi in tutto il Paese, tra rigide misure di precauzione anti Covid-19.

Erdogan parteciperà a una cerimonia in Parlamento e incontrerà alcuni sopravvissuti e familiari delle vittime. Atteso in serata anche un discorso alla nazione.

Le autorità turche hanno da subito attribuito la responsabilità del colpo di stato alla rete che fa capo al magnate e imam Fethullah Gulen, ex alleato di Erdogan diventato nemico numero uno dopo la rottura esplosa nel 2013. Gulen, che dal 1999 vive in auto-esilio negli Usa, ha sempre negato le accuse. Ankara ne ha ripetutamente chiesto l'estradizione a Washington, che l'ha sempre negata sostenendo l'insufficienza di basi legali.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo