Turchia: vietati cortei per studenti arrestati a Istanbul

Polemiche su nuove facoltà per sostenere il rettore pro-Erdogan

08 febbraio, 11:15

(ANSAmed) - ISTANBUL, 8 FEB - Manifestazioni vietate per una settimana nell'area del palazzo di giustizia Anatolico di Istanbul, dove erano state convocate oggi iniziative di protesta contro gli arresti di studenti della prestigiosa Università del Bosforo, che da oltre un mese si battono contro la nomina del rettore di Melih Bulu, ritenuto vicino al presidente Recep Tayyip Erdogan.

Il provvedimento giunge dopo gli oltre 500 fermi della scorsa settimane in diverse zone della metropoli nel corso di manifestazioni disperse dalle forze dell'ordine con cariche e gas lacrimogeni. In tribunale è attesa la decisione su un'eventuale convalida dell'arresto di 61 universitari. Una nuova protesta è comunque convocata nel pomeriggio al campus universitario. Intanto, non si placano le polemiche per l'ultimo decreto di Erdogan, che ha istituito due nuove facoltà - Giurisprudenza e Comunicazione - nell'ateneo al centro delle proteste. Secondo i dissidenti, si tratta di una manovra per legittimare il rettore contestato con il sostegno di nuovi membri del corpo accademico, visto che gli attuali docenti si sono uniti a grande maggioranza alla protesta degli studenti, ritenendo Bulu non qualificato per la carica e criticandone la nomina dall'alto e la provenienza da altri atenei. (ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo