Strage migranti in Yemen, l'Onu chiede inchiesta

Decine in centro detenzione uccisi in rogo, accuse a Huthi

16 marzo, 17:42

(ANSAmed) - NEW YORK, 16 MAR - L'Onu chiede una inchiesta formale sulla morte di decine di migranti, soprattutto etiopi, rimasti uccisi il 7 marzo scorso in un incendio divampato in un centro di detenzione a Sanaa, capitale dello Yemen. Human Rights Watch accusa gli Huthi: "sono loro ad aver deliberatamente ucciso i rifugiati".

Dopo le proteste per il sovraffollamento, le guardie del centro hanno radunato diversi migranti in un hangar, è il resoconto di Hrw sulla base di alcune testimonianze, quindi avrebbero sparato proiettili non identificati nell'edificio. Un video mostra decine di corpi accatastati.

L'inviato speciale dell'Onu in Yemen, Martin Griffiths, ha sottolineato davanti al Consiglio di sicurezza Onu la necessità di "una inchiesta indipendente" e che quel "terribile incendio" ha ricordato al mondo il dramma dei migranti.(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo